Regno Unito

clicca sul logo dei birrifici per aprire le nostre selezioni di birre

Buxton

birreria: Buxton Brewery
collocazione: Buxton, Derbyshire (Inghilterra)
anno di fondazione: 2009
mastro birraio: Geoff Quinn
caratteristiche produttive: giudicata dagli esperti la più bella realtà brassicola inglese degli ultimi anni, la Buxton Brewery è nata nell'estate del 2009, inizialmente affittando degli impianti per poter produrre birra. Nel mese di ottobre dello stesso anno l'azienda rilevò gli impianti del birrificio "Wild Walker" di Derby, che spostò a Buxton dove cominciò a produrre le sue ricette in maniera autonoma. Le birre Buxton sono tutte di matrice decisamente luppolata, con una certa propensione verso il mondo americano e gli stili più moderni. La produzione consta di 30 barili a settimana, ovvero circa 35.000 litri al mese, e queste dimensioni, tutt'altro che consistenti soprattutto per un birrificio che esporta all'estero, rendono le birre Buxton assai irreperibili e dalla disponibilità sempre abbastanza limitata

St. Peter's

birreria: St. Peter's Brewery
collocazione: Bungay, Derbyshire (Inghilterra)
anno di fondazione: 1996
mastro birraio: Mark Slater
caratteristiche produttive: birreria eclettica e di ottima tradizione, senza dubbio fra le più importanti del Suffolk; nata in un attrattivo contesto agricolo nel St. Peter's South Elmham, in una zona assai conosciuta per la presenza nel sottosuolo di un'acqua eccellente. Oggi alla St. Peter's viene prodotta una vasta gamma di birre ispirate agli stili tradizionali inglesi con un occhio di riguardo per la scelta delle materie prime, quasi esclusivamente locali. La maggior parte delle birre St. Peter's viene imbottigliata in una curiosa bottiglia ovale dalla forma "a fiaschetta", replica di un esemplare del 1770 proveniente da Gibbstown, vicino Philadelphia.

Thornbridge

birreria: Thornbridge Brewery
collocazione: Bakewell, Derbyshire (Inghilterra)
anno di fondazione: 2004
mastro birraio: Rob Lovatt
caratteristiche produttive: c'è anche tanta Italia nella storia di questa birreria. Fu infatti il friulano Stefano Cossi, con lo zampino di Martin Dickie di Brewdog, il primo mastro birraio che portò fortuna e visibilità internazionale alla Thornbridge. L'abbandono di Cossi, rientrato in Italia per sviluppare altri progetti, non mutò di una virgola la politica produttiva e commerciale del birrificio. Lo slogan aziendale, che recita "innovation, passion, knowledge" ("innovazione, passione, conoscenza") incarna alla perfezione lo spirito con cui alla Thornbridge si lavora. Spirito fondato, per l'appunto, sulla grande voglia di realizzare solo grandi birre, con l'utilizzo di sole grandi materie prime e con tecniche di produzione d'avanguardia.